Storie

Otto Witte. Il clown che diventò Re d’Albania

In uno spiazzo melmoso nel centro di Amburgo, una piccola folla di bambini, giornalisti e curiosi si assiepa attorno a uno sgangherato carrozzone in legno brunastro davanti cui siede un vecchio dai folti baffi bianchi. Sulla porta della roulotte una scritta recita "Otto Witte, giostraio" ma tutti si rivolgono a lui chiamandolo "Maestà". Perché l'uomo che hanno di fronte, abbigliato in divisa ottomana, con spalline dorate, lustrini e medaglie appuntate sul petto, per cinque giorni è stato Re d'Albania.

Torna in cima